Electronic Arts ha annunciato, dopo mesi di rumor, il remake di Dead Space durante il proprio showcase EA Play Live: ecco il primo teaser trailer

Dead Space sta tornando: il classico survival horror sci-fi di Visceral Games, uscito nel 2008, sta per ricevere il trattamento remake, come annunciato da Electronic Arts durante lo showcase EA Play Live appena concluso. Il nuovo Dead Space arriverà su PS5, PC e Xbox Series X e S, sviluppato da Motive, noto principalmente per la campagna single player di Star Wars Battlefront 2 e Star Wars: Squadron.

dead space remake

Il nuovo Dead Space sarà dunque un remake e non una remaster, come annunciato poco fa. EA ha diffuso anche un primissimo teaser trailer, che però offre in realtà poco e niente in termini di informazioni e dettagli, men che meno una data d’uscita, per la quale bisognerà dunque attendere ancora un po’.

La serie di Dead Space è composta da tre giochi, lanciati tra il 2008 e il 2013 e due spi-off. Gli episodi principali sono ambientati nel 26esimo secolo, e hanno come protagonista Isaac Clarks, alle prese contro i cosiddetti necromorfi, che a differenza dei “soliti” nemici dalle sembianze di zombie, devono essere uccisi tagliandogli via gli arti (come si evince anche dalla scritta col sangue “Cut off their limbs” mostrata nel trailer).

Il teaser dell’annuncio è stato poi condiviso anche dall’account Twitter ufficiale proprio di Dead Space, come potete vedere di seguito.

Annunciato il remake di Dead Space: ecco il tweet con il teaser

Nel frattempo uno dei co-creatori della serie, Glen Schofield, sta lavorando su un successore spirituale della serie, chiamato The Callisto Protocol, un horror sci-fi ambientato nell’universo di PUBG atteso per il 2022.

Siete contenti dell’annuncio del remake di Dead Space?

(Fonte: Polygon)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.