Torna la serie Grid: Codemasters ha annunciato il nuovo capitolo, Grid Legends, durante l’evento streaming EA Play: vediamo di che si tratta

Durante il livestream di Electronic Arts, EA Play, Codemasters, il celebre studio famoso per i racing game e recentemente acquistato proprio dal colosso americano, ha annunciato il nuovo capitolo della serie Grid: si tratta di Grid Legends, titolo che punta a coinvolgere molto il giocatore con un accattivante mix dell’ottimo gameplay storico della serie, e una modalità storia che fa ampio uso di cutscene in stile cinematografico.

grid legends annunciato

In Grid Legends ci saranno diversi tipi di veicoli e di corse, dalle supercar tutta velocità alle muscle cars, da quelle specializzate nel drifting a quelle elettriche, e perfino degli enormi camion. I giocatori potranno addirittura mischiare tutti questi tipi di auto e farle gareggiare insieme, senza dover necessariamente disputare gare e campionati per un solo tipo di veicolo.

Grid Legends annunciato da Codemasters: le parole di Becky Crossdale

“Sarà una classica storia di un underdog: vi metteremo direttamente sul sedile di guida, nel mezzo delle Grid World Series”, una sorta di modalità carriera che vedrà i giocatori gareggiare da Londra a Mosca ad altre importanti località.

Il cast del gioco, composto da tre personaggi principale, è guidato da Ncuti Gatwa, l’attore noto per aver interpretato il personaggio di Eric Effiong nella serie Netflix Sex Education. Le cutscene del gioco peraltro, sono state girate utilizzando la tecnica dell’extended-reality, già utilizzata da Disney per The Mandalorian, per cui è lecito aspettarsi video di ottima fattura, che renderanno la modalità storia ancora più immersiva.

Grid Legends: il primo trailer ufficiale

Purtroppo non è stato ancora rivelato nulla per quanto riguarda una data d’uscita, se non un generico 2022. Nel frattempo però diteci, cosa vi aspettate da Grid Legends? Vi è piaciuta la sua presentazione all’EA Play?

(Fonte: Polygon)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.