Presentato il programma completo del Festival di Venezia 2021: tra gli italiani in gara Paolo Sorrentino, Gabriele Mainetti e i fratelli D’Innocenzo

Si è svolta nella mattinata la conferenza stampa organizzata per presentare il programma completo dell’edizione 2021 della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Tra i protagonisti della 78esima edizione – che si svolgerà dall’1 all’11 Settembre – anche cinque italiani: Paolo Sorrentino con È stata la mano di Dio; Gabriele Mainetti con Freaks Out; Damiano e Fabio D’Innocenzo con America Latina; Michelangelo Frammartino con Il buco; e Mario Martone con Qui rido io.

Come annunciato qualche giorno fa, il Festival sarà aperto da Madres Paralelas di Pedro Almodovar, e, tra le pellicole fuori concorso, saranno presenti anche gli attesi Dune di Denis Villeneuve e The Last Duel di Ridley Scott. Parlando di film più attesi (in concorso) ricordiamo anche la presenza di Spencer, pellicola diretta da Pablo Larraín, con Kristen Stewart nei panni di Lady Diana.

Vi riportiamo di seguito il programma completo, ricordandovi che nel corso dell’evento sarà consegnato il Leone d’Oro alla carriera sia a Roberto Benigni che a Jamie Lee Curtis.

venezia 2021 programma

Il programma

Concorso:

  • Madres Paralelas di Pedro Almodóvar
  • Mona Lisa and the Blood Moon di Ana Lily Amirpour
  • Un Autre Monde di Stéphane Brizé
  • The Power of the Dog di Jane Campion
  • America Latina di Fabio e Damiano D’Innocenzo
  • L’Événement di Audrey Diwan
  • Competencia Oficial di Gastón Duprat
  • Il Buco di Michelangelo Frammartino
  • Sundown di Michel Franco
  • Illusions Perdues di Xavier Giannoli
  • The Lost Daughter di Maggie Gyllenhaal
  • Spencer di Pablo Larraín
  • Freaks Out di Gabriele Mainetti
  • Qui Rido Io di Mario Martone
  • On the Job: The Missing 8 di Erik Matti
  • Leaves No Traces di Jan P. Matuszyński
  • Captain Volkonogov Escaped di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov
  • The Card Counter di Paul Schrader
  • È Stata la Mano di Dio di Paolo Sorrentino
  • Reflection di Valentyn Vasyanovych
  • La Caja di Lorenzo Vigas

Fuori Concorso – Fiction

  • Il Bambino Nascosto di Roberto Andò
  • Les Choses Humaines di Yvan Attal
  • Ariaferma di Leonardo Di Costanzo
  • Halloween Kills di David Gordon Green
  • La Scuola Cattolica di Stefano Mordini
  • Old Henry di Potsy Ponciroli
  • The Last Duel di Ridley Scott
  • Dune di Denis Villeneuve
  • Last Night in Soho di Edgar Wright

Fuori Concorso – Non Fiction

  • Life of Crime 1984-2020 di Jon Alpert
  • Tranchées di Loup Bureau
  • Viaggio nel Crepuscolo di Augusto Contento
  • Republic of Silence di Diana El Jeiroudi
  • Hallelujah: Leonard Cohen, A Journey, A Song di Daniel Geller e Dayna Goldfine
  • Deandré#Dreandré. Storia di un Impiegato di Roberta Lena
  • Django & Django di Luca Rea
  • Ezio Bosso. Le Cose che Restano di Giorgio Verdelli

Fuori Concorso – Series

  • Scenes From a Marriage (Episodi 1-5) di Hagai Levi

Fuori Concorso – Cortometraggi

  • Plastic Semiotic di Radu Jude
  • Liang Ye Bu Neng Liu (The Night) di Tsai Ming-liang
  • Sad Film di Vasili

Orizzonti – Concorso

  • Atlantide di Yuti Ancarani
  • Miracol di Bogdan George Apetri
  • Piligrimai di Laurynas Bareisa
  • Il Paradiso del Pavone di Laura Bispuri
  • Pu Bu (The Falls) di Mong-hong Chung
  • El Hoyo en la Cerca di Joaquin Alejandro del Paso Puente
  • Amera di Mohamed Diab
  • À Plein Temps di Eric Gravel
  • Cenzorka (107 Mothers) di Peter Kerekes
  • Vera Andrron Detin (Vera Sogna il Mare) di Katrina Krasniqi
  • Les Promesses di Thomas Kuithof
  • Bodeng Sar (White Building) di Kavich Neang
  • Wela (Anatomy of Time) di Jakrawal Nilthamrong
  • El Otro Tom di Rodrigo Plá
  • El Gran Movimiento di Kiro Russo
  • Once Upon a Time in Calcutta di Aditya Vikram Sengrupta
  • Nosorih (Rinoceronte) di Oleh Sentsov
  • True Things di Harry Wootliff
  • Inu-Oh di Masaaki Yuasa

Orizzonti – Cortometraggi Concorso

  • Don’t Get Too Comfortable di Shaima Al Tamimi
  • Techno Mama di Saulius Baradinskas
  • Descente (4 AM) di Mehdi Fikri
  • Mulaqat (Tempesta di Sabbia) di Seemab Gul
  • Heltzear di Mikel Gurrea
  • Los Huesos di Cristóbal León e Joaquín Cociña
  • Tou Sheng, Ji Dan, Zuo Ye Ben (Hair Tie, Egg, Homework Books) di Runxiao Luo
  • Il Turno di Chiara Marotta e Loris Giuseppe Nese
  • Fall of the Ibis King di Josh O’Caoimh e Mikai Geronimo
  • Pid Pokati Mai (New Abnormal) di Sorayos Prapapan
  • La Fée des Roberts di Léahn Vivier-Chapas
  • Kanoyama (L’Ultimo Giorno) di Momi Yamashita

Orizzonti – Cortometraggi Fuori Concorso

  • Ato di Bárbara Paz
  • Preghiera della Sera (Diario di una Passeggiata) di Giuseppe Piccioni

Orizzonti – Extra

  • Costa Brava di Mounia Akl
  • Mama, Ya Doma (Mama, I’m Home) di Vladimir Bitokov
  • Ma Nuit di Antoinette Boulat
  • La Ragazza ha Volato di Wilma Labate
  • 7 Prisioneiros di Alexandre Moratto
  • Land of Dreams si Shirin Neshat e Shoja Azari
  • Il Cieco che Non Voleva Vedere Titanic di Teemu Nikki
  • La Macchina delle Immagini di Alfredo C. di Roland Sejko
Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.