Jim Ryan ammette che il covid ha ritardato lo sviluppo di Gran Turismo 7, che quindi è stato rinviato al 2022

Il CEO di Sony PlayStation Jim Ryan ha rilasciato di recente una lunga intervista a GQ, dove tra le varie cose ha anche annunciato lo sviluppo di una nuova versione di PS VR in arrivo su PS5 prossimamente, ma anche una notizia decisamente meno positiva: Gran Turismo 7 è stato rinviato al 2022.

La decisione purtroppo è stata presa per via delle ben note problematiche relative al coronavirus, che hanno rallentato lo sviluppo del gioco che dunque in questo momento non è più previsto per il 2021.

“GT7 è stato colpito da problemi di produzione riconducibili al covid, e quindi sarà spostato dal 2021 al 2022. Con la pandemia ancora in corso è una situazione dinamica e in continuo cambiamento, e alcuni degli aspetti critici della produzione dei videogiochi sono stati rallentati nel corso degli ultimi mesi. Condivideremo nuove notizie sulla data d’uscita di GT7 quando saranno disponibili”.

Gran Turismo 7 era stato annunciato lo scorso mese di Giugno durante uno degli eventi organizzati da Sony per la presentazione dei nuovi prodotti. Si è visto purtroppo poco nel corso del tempo sul nuovo capitolo del gioco, ma qualche informazione preliminare l’aveva data già Kazunori Yamauchi in persona, il boss di Polyphony Digital.

Stando a Yamauchi-San, il nuovo capitolo della saga motoristica in esclusiva su PS5 sarà un ritorno alle origini, che si distaccherà un po’ dunque da GT Sport, fortemente incentrato sull’online, per ritornare ai fasti dei primi Gran Turismo, con un’ampia modalità carriera. L’autore ha comunque specificato che alcuni aspetti di GT Sport, che pure è stato apprezzato da moltissimi utenti, saranno mantenuti, ma che il nuovo gioco potrà avere un retrogusto più nostalgico per gli appassionati della saga di vecchia data.

Purtroppo però per mettere le mani sull’attesissimo titolo, dovremo ora aspettare l’anno prossimo.

(Fonte: GQ)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui