In un 2020 che sembra uscire da un libro, ecco le serie tv e film tratti da romanzi che arriveranno nei prossimi mesi!

Nonostante restrizioni e rinvii il mondo cinematografico e televisivo stanno lentamente ripartendo. La seconda metà del 2020 ci farà tornare in sala e ci farà finalmente vedere sul piccolo schermo quelle serie che erano state rimandate per il blocco del doppiaggio e per gli inevitabili ritardi di produzione.

In questo ritorno alla normalità torna quel legame indissolubile tra narrativa e produzioni cinematografiche e televisive. Libri, serie e film sono da sempre connessi da forti legami che hanno dato via a trasposizioni capaci di farci rivivere quelle emozioni vissute leggendo. Ecco quindi le serie tv e film tratti da romanzi, che arriveranno in un autunno tutto da guardare…e  da leggere!

serie film tratti romanziUn volto, due destini – I Know This Much Is True

Il marchio HBO è ormai un sigillo di garanzia e spesso basta per invogliare e dare il via alla visione di una serie.
L’emittente televisiva statunitense ha firmato stavolta una miniserie di sei episodi, che in patria ha ricevuto consensi dal pubblico e dalla critica. Ispirata al romanzo di Wally LambLa notte e il giorno”, “Un volto, due destini” ruota interamente intorno all’interpretazione di Mark Ruffalo, che si sdoppia e recita nelle duplici vesti di due gemelli.

Ormai abituato allo sdoppiamento di personalità con Hulk, Ruffalo interpreta i fratelli Thomas e Dominick Birdsey, che, come il titolo del libro suggerisce, sono esattamente come la notte il giorno. L’uno l’opposto dell’altro.

Thomas è ha passato l’intera turbolenta esistenza entrando e uscendo dagli ospedali psichiatrici. Dominick invece ha condotto una vita apparentemente più quieta. Dopo la morte dei genitori Dominick si deve occupare del fratello e con l’occasione i due rivivono a ritroso le proprie vite, cercando di capire cosa abbia condizionato le proprie scelte e i propri percorsi esistenziali.

Da sottolineare la presenza nella serie di Marcello Fonte, protagonista di Dogman, con cui vinse il Nastro d’Argento. Un volto, due destini debutterà su Sky Atlantic il 22 settembre.

serie film tratti romanziThe Undoing – Le verità non dette

Dopo le straordinarie performance attoriali avute in Big Little Lies e Top of The Lake, Nicole Kidman torna a recitare per il piccolo schermo.

Diretta dalla regista danese Susanne Bier, vincitrice nel 2011 dell’Oscar per il miglior film straniero con In un mondo migliore, The Undoing è la trasposizione  del romanzo di Una famiglia felice di Jean Hanff Korelitz.

Nicole Kidman interpreta Grace Reinhart Sachs, una psicoterapeuta che conduce una vita apparentemente perfetta: un lavoro appagante, una splendida famiglia e un libro in via di pubblicazione.

Tutto sembra felice nella vita di Grace, ma poi un giorno suo marito Jonathan (Hugh Grant), oncologo pediatrico di fama, non torna da un convegno nel Midwest. Nel tentativo di rintracciarlo Grace inizia a scoprire segreti sempre più inquietanti legati al marito.
Negli USA la serie debutterà su HBO il 25 ottobre, mentre in Italia i diritti sono stati acquisiti da Sky Atlantic, su cui andrà in onda quest’autunno.

Brave new world

La fantascienza e le serie televisive hanno un rapporto particolare: è decisamente raro che un romanzo sci-fi abbia una trasposizione degna sul piccolo schermo. Non è un caso che le migliori serie televisive del genere siano basate su sceneggiature originali, senza provenire da romanzi.

Brave new world vuole andare controcorrente, andando a scomodare uno dei più grandi esponenti della narrativa fantascientifica: Il mondo nuovo, romanzo distopico del 1932 scritto da Aldous Huxley.

Ci troviamo a New London, una città che si basa su tre semplici e ferree regole: non esiste la privacy, non esiste la famiglia, non esiste la monogamia. L’intera società è gestita in rigide classi sociali e ogni abitante ha un compito preciso da assolvere e non può modificare in alcun modo il proprio percorso.

Riformulare in chiave televisiva la stratificata opera di Huxley non è un compito semplice e quello che sembra un ribaltamento di Westworld tocca tematiche ben complesse, a partire da un’analisi filosofica sul libero arbitrio.

Brave New World segna il debutto della piattaforma streaming di NBC, Peacock e fa le cose apparentemente in grande con un ottimo cast, tra cui spiccano Bernard Marx (Harry Lloyd, La teoria del tutto), Lenina Crowne (Jessica Brown Findlay, Downton Abbey), John Savage (Alden Ehrenreich, Solo: A Star Wars Story) e la rediviva Demi Moore.

The flight attendant

Chi ha visto la splendida miniserie Night Of avrà forse un sentore di déjà vu nel leggere la trama di The flight attendant. La serie segue le vicende dell’assistente di volo Cassandra Bowden, che si sveglia in pieno hangover in una stanza di hotel di Dubai. Il risveglio non potrebbe andare peggio, perché oltre al post sbornia deve risolvere un problema decisamente più grave: accanto a lei c’è un uomo morto e lei non ricorda assolutamente niente.

Cassandra in preda al panico non chiama la polizia e continua la propria vita come se nulla fosse accaduto, raggiungendo gli altri assistenti di volo e i piloti in aeroporto. A New York viene però intercettata e interrogata dagli agenti dell’FBI. Lei però fa fatica e rimettere in ordine i pezzi di questa storia nebulosa e tutto lascia presagire che sia proprio lei l’assassina.

The flight attendant è tratta dall’omonimo bestseller, scritto dall’autore americano Chris Bohjalian, e vede il ritorno sul piccolo schermo di Kailey Cuoco, resa celebre per aver interpretato Penny nella sitcom The Big Bang Theory.

serie film tratti romanziNormal People

Persone normali è uno dei romanzi più belli degli ultimi dieci anni. Sally Rooney è una delle scrittrici under 30 più brave in circolazione. Basterebbero queste due premesse per vedere la serie britannica più attesa dell’anno.

Non era semplice riadattare un libro di tale caratura narrativa, eppure la trasposizione sul piccolo schermo appaga come le pagine divinamente scritte dalla scrittrice irlandese, con cui condivide quella cura incredibile nella costruzione dei dialoghi. Serrati, intellettualmente acuti e sempre ritmati.

Normal People è una serie che segue le vicende sentimentali di una coppia anomala, che ribalta il mito dell’indipendenza sociale ed esemplifica l’importanza della costruzione del proprio io e del proprio percorso, a partire dall’incontro e la condivisione con un’altra persona. Connell e Marianne sono un tutt’uno, ma faticano a stare insieme. Il loro non-rapporto li fa crescere, tra delusioni e sofferenze. Ma sono proprio quei momenti a delineare e definire le loro malinconiche e poetiche esistenze.

Dopo aver analizzato le prossime uscite sul piccolo schermo, questa guida alle serie e film tratti dai romanzi si sposta sul versante cinematografico, particolarmente colpito dagli eventi degli ultimi mesi e in procinto di rinascere. Finalmente.

After 2

Che piaccia o meno, la saga di After è uno splendido esempio di come nel mondo dell’editoria sia ancora possibile emergere solamente con le proprie forze.

Nata in una squallida provincia dell’Ohio, Anna Todd ha perso dopo un anno di vita il padre, ucciso da un conoscente, e ha poi vissuto anni difficili in compagnia della madre tossicodipendente.L’unica valvola di sfogo per la Todd era la lettura e la scrittura all’interno del portale Wattpad.

Inizialmente Anna Todd aveva ideato una fan fiction, il cui protagonista era ispirato a Harry Styles, cantante della band inglese One Direction. La storia ha subito un successo incredibile: con 1,5 miliardi di views e 544 milioni di lettori diventa ben presto il romanzo più letto di Wattpad. Da fan fiction online a romanzo il passo è breve e, dopo aver effettuato qualche modifica, After diventa un caso letterario mondiale.

Il successo editoriale ha spinto prima la Paramount e poi CalMaple Media e Offspring Entertainment ad acquisire i diritti per farne un film. La prima pellicola legata alla saga sentimentale di Annna Todd ha incassato $69,5 milioni in tutto il mondo a fronte di un budget di appena $14 milioni. L’ottimo successo ai botteghini ha reso possibile un sequel, in uscita nella prima settimana di settembre e ispirato agli eventi narrati nel libro After – Un cuore in mille pezzi.

Enola Holmes

L’universo di Sherlock Holmes, iconico personaggio ideato da Arthur Conan Doyle alla fine del XIX secolo, ha incrociato il piccolo e grande schermo una miriade di volte. Dalla fortunata saga di Guy Ritchie all’eccentrica interpretazione di Benedict Cumberbatch, il detective di Baker Street è stato protagonista di moltissime e riuscite trasposizioni.

Enola Holmes sposta invece l’attenzione sulla sorella sedicenne di Sherlock, personaggio protagonista di The Enola Holmes Mysteries, saga letteraria composta da sei romanzi scritti da Nancy Springe tra il 2006 e il 2010.

La pellicola diretta da Harry Bradbeer sarebbe dovuta uscire direttamente in sala, distribuita dalla Warner Bros. Come per altre produzioni, il Covid ha però rovinato i piani cinematografici e il film è stato dirottato su Netflix, in cui sarà disponibile dal 23 settembre. Torna una “vecchia” conoscenza della piattaforma on demand: nei panni di Enola Holmes ritroviamo infatti Millie Bobby Brown, enormemente apprezzata in Stranger Things, dove interpreta Undici. A completare il cast troviamo Henry Cavill nelle vesti di Sherlock Holmes, Helena Bonham Carter è invece Eudoria Holmes.

serie film tratti romanziAssassinio sul Nilo

Se Sherlock Holmes può essere considerato il simbolo e fulcro del giallo deduttivo firmato Conan Doyle, Hercule Poirot è uno dei personaggi più iconici e rappresentativi della letteratura di Agatha Christie, altra esponente illustre del genere poliziesco.

Le sue opere hanno dato via ad un numero incredibile di trasposizioni: tra piccolo e grande schermo, si contano più di cento film mutuati dalla sua formidabile e prolifica prosa.
Nel 2017 l’attore e regista Kenneth Branagh ha dato nuova linfa all’universo cinematografico legato ai romanzi della Christie, dirigendo e recitando in Assassinio sull’Orient Express. Branagh ha offerto un Poirot particolarmente convincente, che ha conquistato il pubblico mondiale che lo ha premiato con ben 352 milioni di dollari incassati ai botteghini.

Forte di questo sorprendente successo, Kenneth Branagh ha firmato un sequel: Assassinio sul Nilo, tratto dal romanzo del 1937 Poirot sul Nilo. Come nella precedente pellicola Branagh ha diretto un cast corale, tra cui spiccano Annette Bening, Gal Gadot ed Armie Hammer.

Il film, inizialmente previsto per la fine del 2019, uscirà in Italia il 26 novembre e come per il precedente ha avuto il supporto e l’approvazione di James Prichard, pronipote di Agatha Christie.

Dune

Insieme a Tenet l’uscita in sala più attesa di questa seconda parte del 2020 è sicuramente quella di Dune. L’hype per la pellicola è legato ad una serie di fattori, che rendono il film già un cult, ancor prima di uscire in sala. In primis c’è il ritorno sul grande schermo di una delle opere fantascientifiche più amate di sempre: il Ciclo di Dune, serie di sei romanzi di scritti dallo statunitense Frank Herbert fra il 1965 e il 1985.

Dopo il kolossal diretto da David Lynch nel 1984 e la miniserie Dune il destino dell’universo del 2001, torna quindi a vivere sul grande schermo uno dei romanzi più amati e premiati di sempre.

A rafforzare le aspettative su questo ritorno in grande stile dell’opera, che vinse Premio Nebula e Premio Hugo, c’è la firma di Dennis Villeneuve. Il regista canadese negli ultimi anni ha compiuto il grande passo, che lo ha portato dalle apprezzate opere dal sapore indie degli esordi alle grandi produzioni hollywoodiane. Il cambio di rotta cinematografica non ha però scalfito la maestria registica e il suo inconfondibile stile, che ha contraddistinto sia Arrival che Blade Runner 2049. L’approccio al genere fantascientifico di Villeneuve lascia presagire il meglio in questa delicata trasposizione, su cui addirittura un mostro sacro come Lynch non convinse a pieno l’enorme fanbase legata alle opere di Herbert.

Dulcis in fundo Villeneuve si ritrova direttore di un’orchestra sulla carta sontuosa. Il cast di Dune è un fulgido trionfo di stelle del firmamento hollywoodiano. Non resta che aspettare dicembre per (ri)approdare su Arrakis.

Le streghe

Se le prime quattro pellicole di questa lista di serie e film tratti da romanzi hanno al 99% una data di uscita in sala certa, non si può dire lo stesso della creazione cinematografica di Robert Zemeckis.

Il regista di Ritorno al Futuro, Chi ha incastrato Roger Rabbit e Forrest Gump avrebbe dovuto allietare il prossimo Halloween con la trasposizione di uno dei romanzi più apprezzati di Roald Dahl: Le streghe, scritto nel 1983 dall’autore britannico. Le conseguenze imprevedibili e nefaste del Covid hanno invece costretto i distributori a posticipare l’uscita in sala nel 2021.

I fan di Zemeckis e Dahl dovranno quindi aspettare per poter vedere la pellicola,a cui ha collaborato anche il premio Oscar Guillermo del Toro, che ha curato insieme a Zemeckis la sceneggiatura del secondo film ispirato al romanzo di Dahl, dopo Chi ha paura delle streghe? del 1990.

Per la forte componente dark e orrorifica è stato classificato ufficialmente PG-13 e le prime immagini pubblicate confermano questa decisione. Il cast è composto da Anne Hathaway, che interpreta la mostruosa Strega Suprema , Octavia Spencer, Stanley Tucci e Chris Rock. Iniziate a tremare sin da ora, le streghe son tornate.

No more articles